PECO

Acr. di: Paesi dell’Europa Centrale e Orientale (fr. Pays de l’Europe Centrale et Orientale-PECO; ingl. Central and Eastern European Countries-CCEE e anche Countries of Central and Eastern Europe-CEECs). Denominazione collettiva che solitamente comprende i 10 Paesi dell’Europa centro-orientale,già candidati all’adesione, con cui l’UE aveva stabilito relazioni regolate da particolari trattati, gli accordi europei e ai quali offriva assistenza pre-accessione (Pre-Accession Assistance) attraverso PHARE, ISPA, SAPARD.e TWINNING. I 10 Paesi sono: Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria. Il Cordis (Community Research & Development Information Service) aggiunge a questa lista Albania, Bosnia Herzegovina e Macedonia (fYRofM) che fanno parte dei Balcani occidentali (Western Balkans) ed esclude la Slovenia. Altre fonti escludono Bulgaria, Slovenia e includono Russia e Ucraina. Per l’ISTAT sono inclusi nei PECO 19 Paesi: Albania, Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania e Slovacchia e 12 Paesi dell’ex URSS (Armenia. Azerbaigian, Kazakistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan, Georgia, Russia, Moldavia, Bielorussia, Ucraina). I PECO rientrano nei 28 Paesi della categoria countries in transition stabilita da BIRS, FMI e OCSE per uso statistico e per le scelte di politica di assistenza alla sviluppo.