CEDOLA

Tagliando, detto anche coupon o certificato di godimento, staccato dal corpo principale dei titoli a reddito fisso o variabile, che conferisce al possessore il diritto di percepire, nel giorno di godimento, il pagamento degli interessi o del dividendo maturati. Tale diritto si estingue per prescrizione con il decorso di cinque anni, a norma dell’art. 2948 c.c., dalla data della esigibilità della prestazione. L’insieme delle cedole costituisce il c.d. manto del titolo. Le banche che amministrano i titoli accettati in deposito a custodia, ovvero in garanzia a fronte di anticipazioni o di altre operazioni attive, provvedono, d’ufficio, allo stacco ed all’incasso dei coupons per conto del cliente. È altresì frequente lo sconto di cedole - di scadenza normalmente non superiore a tre mesi - che le banche effettuano senza diffi- coltà in quanto trattasi di operazione che presenta ridottissimi margini di rischio. Per i titoli “dematerializzati” (titoli emessi da società quotate, o diffuse presso il pubblico in maniera rilevante) le operazioni di stacco delle cedole avvengono in modo virtuale (v.dematerializzazione).