AVALLO

Dichiarazione con la quale un soggetto detto avallante garantisce in tutto od in parte il pagamento di una cambiale o di un assegno bancario da parte di uno degli obbligati in base al titolo (il traente in mancanza di diversa indicazione). L’avallo può essere prestato da un terzo o anche da un firmatario del titolo, e viene apposto suI titolo o sull’allungamento mediante la formula “per avallo” od altra equivalente, sottoscritta dall’avallante (se apposta sulla faccia anteriore del titolo basta la sola firma). L’avallante è obbligato nello stesso modo di colui per il quale l’avallo è stato dato, e la sua obbligazione è valida anche se l’obbligazione garantita sia nulla per qualsiasi causa diversa da un vizio di forma. L’avallante che paga la cambiale o l’assegno acquista i diritti inerenti al titolo contro l’avallato e contro coloro che per effetto del titolo sono obbligati verso quest’ultimo.