FONDI STRUTTURALI

Detti anche “Fondi a finalità strutturale” (fr. Fonds structurels; ingl. Structural Funds), sono i principali strumenti finanziari della Comunità Europea, previsti genericamente dall’art. 158-159 CE (ex 130A e 130B TCE) e amministrati dalla Commissione europea “per rafforzare la coesione economica e sociale, la Comunità debba mirare a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni e il ritardo delle regioni meno favorite o insulari comprese le zone rurali”, unitamente agli interventi della BEI e agli altri strumenti finanziari esistenti. Essi sono: 1) il Fondo Sociale Europeo (FSE), istituito nel 1961; 2) il Fondo europeo agricolo di orientamento e garanzia (FEAOG, più noto come FEOGA), istituito nel 1962; 3) lo Strumento finanziario di orientamento della pesca (SFOP), istituito nel 1993; 4) il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), istituito nel 1995. Insieme al Fondo di coesione (FCE), istituito nel 1994, essi forniscono i mezzi con cui la CE realizza la politica strutturale (v.Politica strutturale dell’Unione Europea).