DIGITALIZZAZIONE E TASSAZIONE

Abstract
La tassazione nelle economie occidentali ha raggiunto un'alta percentuale di reddito disponibile e consumi, ma è diminuita sostanzialmente in seguito alla recessione economica del 2007-2009 (OECD Tax Data); le ragioni sono strutturali e comportamentali. La presenza di una sostanziale informazione asimmetrica è al centro dell'analisi economica tradizionale della tassazione; in effetti il ​​governo non è in grado di verificare i risultati economici dei contribuenti, che potrebbero travisare i loro redditi, il loro consumo, la loro ricchezza o tentare di evitare o addirittura di eludere le tasse pagate. L'evasione fiscale stimata ha raggiunto livelli molto alti nei paesi occidentali, come l'Italia (OECD Fighting Tax Evasion). La volontà del contribuente di tollerare il rischio, l'entità delle sanzioni se schivato e la tecnologia di imposizione fiscale determinano l'entità dell'evasione fiscale.

In un mondo ideale, in presenza di un'informazione perfetta, l'elusione e l'evasione fiscale non esisterebbero. I governi "saprebbero solo quanto gli individui (che siano famiglie o imprese) guadagnano, risparmiano e consumano. Se i mercati fossero perfetti (nessuna esternalità, nessun monopolio, contratti completi, informazioni simmetriche, mercati completi e costi di transazione pari a zero), si applicherebbe il secondo teorema fondamentale dell'economia del benessere: i governi potrebbero completamente separare le questioni di allocazione e distribuzione, dal momento che qualsiasi si potrebbero ottenere risultati di mercato efficienti con ridistribuzioni adeguate usando imposte e trasferimenti individualizzati forfettari "(FMI 2017 p.25).
Ma il mondo è lontano dall'essere un'idea, e i vincoli informativi determinano la capacità di imposizione fiscale di un governo. "I governi utilizzano costose verifiche dei risultati economici (verifiche fiscali) e sanzioni per non conformità, per alleviare i problemi di informazione nella verifica dei risultati economici" (FMI 2017, p.25). L'informazione asimmetrica porta al fallimento del mercato e al commercio equità-efficienza.
La digitalizzazione delle economie e, soprattutto, delle informazioni sulle attività economiche può quindi migliorare la capacità dei governi di gestire le tasse; la digitalizzazione può migliorare la tecnologia di imposizione fiscale dei governi. "Una migliore applicazione fiscale consente ai governi di aumentare le stesse entrate con tasse più basse (più efficienza) o di aumentare le entrate fiscali con le stesse tasse" (FMI 2017, 25). I governi nel sistema digitalizzato possono meglio armonizzare le informazioni sui veri esiti economici dei contribuenti, delle famiglie o delle imprese. L'elusione e l'evasione fiscale dovrebbero quindi scomparire.
La digitalizzazione influenza sia il settore pubblico che quello privato; nei paesi digitalizzati, il governo potrebbe meglio indirizzare le tasse e migliorare la redistribuzione del reddito; questo ridurrebbe anche l'aliquota fiscale. Tuttavia, la digitalizzazione non eliminerà mai il trade-off dell'equity efficiency poiché le variabili rilevanti rimangono ancora inosservabili, come lo sforzo lavorativo e la passione.
La recente esperienza dei paesi occidentali non è stata del tutto coerente con la teoria della finanza pubblica tradizionale, poiché la digitalizzazione ha aumentato l'elusione e l'evasione fiscale, e poi ha contribuito ad aumentare le disuguaglianze di reddito e ricchezza, entrambe tendenti ad aumentare le tasse (G7 Finance Minister Communique, Bari 2017).
La digitalizzazione delle economie può aumentare la quantità di informazioni su determinate scelte economiche direttamente collegate alle imposte. L'economia occidentale dovrebbe aumentare la maggior parte delle proprie entrate pubbliche con le imposte sul consumo; queste tasse sono per lo più gestite a livello di imprese e mostrano un'elevata evasione. Il consumo con i pagamenti digitali può essere osservato direttamente, ma ciò può tradursi in maggiori entrate e maggiore efficienza solo se il denaro è abolito.
La tassazione della ricchezza e dei redditi da capitale può anche beneficiare di tecnologie digitalizzate che forniscono informazioni e collegano fondi pensione, mercati finanziari, lasciti, proprietà immobiliari e proprietà immobiliari. La riservatezza dei dati può costituire un ostacolo sostanziale in alcuni sistemi giuridici, mentre l'arbitraggio normativo può essere fonte di inefficienza. La tassazione sui redditi delle imprese è la sfida per le autorità di regolamentazione, poiché è la tassa più distorsiva di tutti. Le imprese si spostano dove le tasse sono facili da pagare e basse, e il principio di residenza ha ulteriormente favorito la mobilità, anche all'interno di unioni economiche come l'Europa e gli Stati Uniti d'America.
Il flusso di informazioni e la sua gestione efficace dovrebbero essere perseguiti dalle autorità globali; il G20 sta lavorando con i paesi membri per istituire un sistema fiscale globale per le imprese, e i mercati per ridurre le disuguaglianze e compensare determinate perdite nel mercato del lavoro. In effetti, le imprese globali negli ultimi 20 anni hanno ridotto della metà i loro pagamenti fiscali, riducendo la capacità dei governi di alleviare la povertà e la disoccupazione.
L'evasione fiscale può essere ridotta dagli accordi sullo scambio di informazioni sulla tassazione (Taxation Information Exchange Agreements), in cui i paesi condividono le informazioni sui conti finanziari delle persone fisiche e delle imprese in determinati istituti finanziari. "Molti paesi partecipanti alla Convenzione sull'assistenza amministrativa reciproca in materia fiscale dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) hanno raggiunto accordi bilaterali per condividere informazioni su richiesta per tutti i tipi di reddito da investimenti (inclusi interessi, dividendi, reddito da determinate assicurazioni contratti e altri tipi simili di reddito), ma anche i saldi dei conti e i proventi delle vendite di attività finanziarie. Le istituzioni finanziarie comprendono banche, custodi, intermediari, alcuni organismi di investimento collettivo e alcune compagnie assicurative. La digitalizzazione può aiutare ulteriormente a costruire e collegare i registri internazionali per la proprietà degli attivi (azioni, proprietà, pensioni) e redditi da capitale (interessi, dividendi, plusvalenze, valori immobiliari, ratei pensionistici) "(FMI 2017, pagina 31).
Con il pieno scambio di informazioni digitali, le tasse sugli utili delle imprese potrebbero essere eliminate, la tassazione sulla manodopera potrebbe diminuire in modo significativo e i consumi assumerebbero un ruolo guida tra le entrate dei governi.

Bibliografia
G7 Finance Ministers and Central Banks’ Governors Meeting 2017. Communiqué. Bari, Italy, May 12-13.
International Monetary Fund (IMF) 2017. Digital revolutions in public finance. Edited by Sanjeev Gupta, Washington, DC, ISBN 9781484315224.
Organisation for Economic Cooperation and Development (OECD) 2017. Overview on Fighting Tax Evasion. Paris.
Organisation for Economic Cooperation and Development (OECD) 2017. Taxation Information Exchange Agreements. Paris.