DRAWBACK

Restituzione, all’atto dell’esportazione di un prodotto finito, del dazio doganale pagato sull’importazione delle materie prime impiegate per la sua fabbricazione. Il drawback non è soggetto in genere a limiti di tempo e di destinazione ma presenta alcuni inconvenienti: comporta, per l’importatore, la disponibilità di un più esteso capitale d’esercizio, e può trasformarsi in un premio all’esportazione qualora si applichi a materie prime prodotte anche all’interno.