DOCUMENTO D'IMBARCO

Insieme dei certificati occorrenti per il trasporto delle merci su navi, che comprende: la dichiarazione d’imbarco, cioè l’atto scritto con cui il caricatore chiede al vettore marittimo il trasporto di determinate cose, delle quali specifica natura, qualità, quantità, volume e destinazione, dichiarando di sottostare alle condizioni della polizza di carico; l’ordinativo d’imbarco (o buono d’imbarco), atto scritto rilasciato al caricatore dal vettore marittimo e col quale quest’ultimo, che accetta di effettuare il trasporto richiesto con la dichiarazione d’imbarco, ordina al comandante di ricevere a bordo le cose specificate in quest’ultimo documento, aggiungendo eventualmente le condizioni del pattuito trasporto e dell’imbarco; infine la ricevuta di bordo, documento che il comandante della nave o l’ufficiale all’uopo incaricato deve rilasciare (salvo che non emetta direttamente la polizza di carico), dopo che la merce è stata caricata a bordo ed a prova dell’avvenuto caricamento e che, poi, serve al caricatore per ottenere la polizza di carico o il completamento della stessa con l’indicazione dell’avvenuto imbarco del nome della nave e del luogo e della data del caricamento.