DISCONOSCIMENTO DELLA FIRMA

Formale negazione della sottoscrizione da parte di colui contro il quale è prodotta in giudizio una scrittura privata di cui appare essere il sottoscrittore. Se l’interessato non adempie a questo onere di disconoscimento, la scrittura è legalmente considerata come riconosciuta e fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l’ha sottoscritta (art. 2704 c.c.). Non è ammissibile il disconoscimento ed è necessario ricorrere alla querela di falso, se la sottoscrizione è stata autenticata dal notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato.