DEPOSITO A FRONTE DI IMPORTAZIONE

  • Stampa

Versamento preventivo in contanti di una determinata percentuale del valore dei beni da importare effettuato dagli operatori commerciali presso la banca centrale, affinché sia loro consentita l’importazione definitiva di tali beni. Nell’uso corrente viene indicato con l’espressione “deposito previo”. Tale misura, che è stata adottata anche in Italia, ha il fine di esercitare un contenimento delle importazioni, evitare la pratica delle sopraffatturazioní e promuovere, così, il miglioramento del saldo della bilancia dei pagamenti. La sua applicazione non è attualmente più consentita, nel quadro degli impegni assunti in sede CEE.