DEPOSIT SPREADING

Particolare profilo operativo del deposit broker (v. deposit brokerage) operante sul mercato statunitense. I deposit brokers svolgono con un certo grado di continuità un’attività di frazionamento (detta appunto di deposit spreading) dei conti bancari individuali in lotti di dimensione unitaria inferiore a 100.000 dollari. Tale limite dimensionale rappresenta, negli Stati Uniti, la soglia critica per la copertura assicurativa da parte della Federal Deposit Insurance Corporation in caso di dissesto della banca. Il deposit broker cura dunque, in sede di messa a punto dell’accordo fra investitori e banche emittenti, certificati di deposito, che fra le condizioni contrattuali stabilite sia compresa anche quella per cui, grazie allo spreading, i sottoscrittori godano della totale copertura assicurativa.