DAZIO PROTETTIVO O ECONOMICO

Misura doganale diretta a proteggere determinati settori o produzioni nazionali. Se ne riconosce ammissibile l’applicazione nel caso di industrie nascenti, per proteggere le industrie che in principio sono poco efficienti perché nuove ma che si considerano, se messe al riparo dalla concorrenza estera, in grado di raggiungere un adeguato livello di competitività: si tratta quindi di una misura temporanea, necessaria a far sì che l’industria diventi autosufficiente e capace di svilupparsi senza protezione. Nel caso di tutela accordata alle produzioni nazionali, il dazio, che viene prelevato solo sulle importazioni e non ha l’equivalente in un’imposta interna sulle stesse merci, ha lo scopo di discriminare i prodotti esteri rispetto a quelli nazionali accrescendone il prezzo finale.