DATORE A RIPORTO

Soggetto che trasferisce la proprietà di titoli di credito dandoli a riporto indicato anche, nell’omonimo contratto, come “riportato”. Al datore a riporto spetta l’accredito delle cedole scadute ed eventualmente staccate dal riportatore durante la vita del contratto, in quanto tutte le partite concentrate nel conto del riporto, in conseguenza delle operazioni accessorie ad esso collegate, sono generalmente considerate infruttifere. Inoltre, il riportato ha il diritto di opzione per nuove sottoscrizioni di azioni. Il riportatore, avutane richiesta in tempo utile, deve mettere il datore a riporto in grado di esercitare il diritto di opzione, oppure deve esercitarlo per suo conto, se gli siano stati forniti i fondi necessari.