CONSIGLIO DI GESTIONE

Organo proprio del sistema dualistico, lo speciale sistema di amministrazione e controllo delle società introdotto nel nostro ordinamento dalla riforma Vietti del diritto societario. Il sistema dualistico è caratterizzato dall’esistenza di un consiglio di gestione, organo di amministrazione e direzione e di un consiglio di sorveglianza, organo di vigilanza sulla gestione. Per l’art. 2409 novies c.c., la gestione dell’impresa spetta esclusivamente al consiglio di gestione, che compie le operazioni necessarie per l’attuazione dell’oggetto sociale e può delegare proprie attribuzioni ad uno o più dei suoi componenti, fissando il contenuto, i limiti e le eventuali modalità di esercizio della delega; può sempre impartire direttive agli organi delegati e avocare a sé operazioni rientranti nella delega. Il consiglio di gestione è un organo collegiale, che viene nominato, per un periodo non superiore a tre esercizi, dal consiglio di sorveglianza (fatta eccezione per i primi componenti che sono nominati nell’atto costitutivo) ed è costituito da almeno due componenti, che possono essere soci o anche soggetti estranei alla società e che non possono essere nominati consiglieri di sorveglianza. La revoca dei componenti il consiglio di gestione può avvenire anche senza giusta causa, salvo in questo caso il diritto al risarcimento dei danni.