CAMBIALE SULL'ESTERO

Titolo cambiario tratto su un debitore straniero nella valuta di quest’ultimo. Nella pratica questi titoli vengono denominati divise estere e sono negoziati sul mercato dei cambi. Per un certo periodo (art. 11, r.d. 28.4.1910) le cambiali sull’estero con firme di primo ordine furono comprese tra le riserve degli istituti di emissione.