CAMBI FLESSIBILI

Regime valutario in vigenza del quale le parità di cambio tra le divise vengono determinate esclusivamente dalle forze di mercato, dunque dall’andamento quotidiano della domanda e dell’offerta. Sulle autorità monetarie che adottano una tale politica del cambio non grava alcun onere di impiegare le riserve ufficiali per sostenere la domanda o l’offerta delle divise. Il ricorso allo strumento della fluttuazione del cambio è talvolta adottato anche in regime di cambi relativamente fissi (v.cambi fissi) col proposito di favorire il ripristino delle riserve ufficiali e l’assestamento delle parità su valori maggiormente rispondenti alle mutate condizioni economiche internazionali.