BancaEtruria - BANCA POPOLARE DELL'ETRURIA E DEL LAZIO

Acr.: BPEL; abbr.: BancaEtruria. Capogruppo del Gruppo Etruria con sede in Arezzo. Con decreto del 22 novembre 2015 è stata posta in LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA insieme ad altre tre banche della stessa dimensione medio-piccola (BANCA DELLE MARCHECARIFERRARA - CASSA DI RISPARMIO DI FERRARA e CARICHIETI - CASSA RISPARMIO PROVINCIA CHIETI).

Dal giorno successivo alla messa in liquidazione è stata rifondata attraverso una cessione a favore di una "banca ponte", denominata Nuova Banca dell'Etruria e del Lazio S.p.A. in breve Nuova Banca Etruria, che ne ha proseguito l'attività grazie all'eliminazione delle sofferenze e a una ricapitalizzazione (per approfondimenti si veda REGOLAZIONE GLOBALE ALLA PROVA DELLA CRISI: IL CASO DELLA RICAPITALIZZAZIONE DELLE BANCHE). La bad bank che residua dall'operazione avrà un'esistenza la cui durata sarà legata al tempo necessario a vendere o realizzare le sofferenze della vecchia banca. Il nuovo istituto bancario non è più una BANCA POPOLARE.

Il 10 maggio 2017 si è perfezionata la cessione a UBI BANCA di Nuova Banca dell'Etruria e del Lazio S.p.A.

La banca origina dalla Banca Mutua Popolare Aretina che acquisisce e incorpora nel 1971 la Banca popolare senese e la Banca popolare della provincia di Livorno assumendo il nome di Banca popolare dell’Etruria. Vengono successivamente acquisite e incorporate la Banca popolare di Pontevalleceppi, la Banca popolare di Cagli, la Banca popolare di Gualdo Tadino, la Banca Cooperativa di Capraia, Montelupo e Violini. Con l’incorporazione della lBanca popolare dell’Alto Lazio (31.12.1988) la Banca assume l’attuale denominazione. In seguito a un’offerta pubblica di scambio ha acquisito il controllo della Banca popolare di Roma spa, cui è stata assegnata la missione di diventare banca specializzata nei servizi di investimento nel settore dei valori immobiliari e in particolare in quello del risparmio gestito.