APEC

Acr. di : Asia-Pacific Economic Cooperation (it. Cooperazione Economica Asia-Pacifico; fr. Coopération économique Asie-Pacifique). L’APEC. costituita il 7.11.1989 con sede a Singapore. Sorto come punto d’incontro tra responsabili di governo per il dialogo e la discussione si è trasformato in un importante congegno per promuovere la liberalizzazione del commercio e la cooperazione economica a livello regionale dei Paesi dell’Asia e altri Paesi che si affacciano sul Pacifico. L’APEC è composta da 21 Stati rivieraschi: 12 fondatori (Australia, Brunei Darussalam, Canada, Filippine, Giappone, Indonesia Corea del sud, Malesia, Nuova Zelanda, Singapore, Tailandia, Stati Uniti d’America) e 9 aggiunti a partire dal 1992: Cile, Cina continentale, Hong Kong, Messico, Papua Nuova Guinea, Perù, Russia, Taipei e Viet Nam. Le economie dei 21 Paesi dell’APEC comprendono circa 2, 5 miliardi di consumatori, un PIL aggregato nel 1999 intorno a € 18.000 miliardi e oltre il 47% del commercio mondiale. L’APEC opera sulla base del consenso. La Presidenza dell’APEC, che ruota a turno ogni anno, ospita il meeting annuale dei ministri degli affari esteri e dell’economia, preparato in precedenza da tre comitati, un subcomitato e 11 gruppi di lavoro. Altri meetings di ministri specializzati sono convocati secondo necessità. Un Segretariato è stato istituito in Singapore per il coordinamento e il supporto tecnico e consultivo. L’APEC redige specifici programmi di azione in particolari settori produttivi o sociali. Un organo peculiare dell’APEC è l’ABAC (APEC Business Advisory Council), un consiglio permanente costituito nel 1995 e composto da fino a 3 rappresentanti del mondo degli affari per ciascun Paese col compito di dare pareri e raccomandazioni sulla realizzazione sui programmi di azione dell’APEC e su altre priorità specifiche di settore (p.e. realizzazione di un forte sistema finanziario, l’e-commerce e altro) e di discuterne con i ministri.