VENDITA DI EREDITÀ

Si ha vendita di eredità quando l’erede vende il complesso dei beni che costituiscono la sua eredità. Il venditore non è tenuto alla garanzia per evizione, ma devesolamente garantire al compratore la propria qualità di erede (art. 1542 c.c.). Egli continua a rispondere dei debiti ereditari verso i creditori del defunto in solido con l’acquirente con il quale non siano intervenuti accordi diversi. La vendita di eredità deve farsi per atto scritto, sotto pena di nullità (art. 1543 c.c.).