VELOCITÀ DI CIRCOLAZIONE DELLA MONETA

  • Stampa

Numero medio di volte in cui l’unità monetaria viene usata nell’unità di tempo. P.e., dire che la velocità di circolazione di 10 € al mese è 50, significa che in media 10 € sono scambiate 50 volte al mese generando un volume complessivo di transazioni pari a 500 €. Il concetto è stato introdotto nel 1911 da Irving Fisher (1867- 1947) che lo inserì nella sua equazione degli scambi MV=PY, la formalizzazione matematica più nota della teoria quantitativa della moneta. La misura della velocità di circolazione della moneta non è univoca, a causa della vaghezza dei concetti di “livello generale dei prezzi” e di “volume delle transazioni”. Comunemente si assumono il PIL come grandezza di PY e il valore di uno degli aggregati statistici M0 o M1, sebbene il PIL approssimi il valore aggiunto, non la somma del valore di tutti gli scambi.