VALUTA TRASFERIBILE

Moneta suscettibile di conversione in altre valute a determinare condizioni. In Italia il d.m. 15.2.1957 e il d.m. 16.2.1957, modificando le precedenti disposizioni del 1956, sostituirono alla lira multilaterale una lira trasferibile, cioè convertibile, per i rapporti con tutti i paesi del mondo a eccezione di quelli appartenenti all’area del dollaro. La dichiarazione di piena convertibilità della lira, avvenuta con d.m. 27.12.1958, abolì questa distinzione definendo un’unica “lira convertibile” per tutti i rapporti internazionali (v. anche valuta libera).