UNIONE MONETARIA SCANDINAVA

Nel 1873, quando già circolava il marco d’oro del Bismarck e la Germania era entrata in regime di gold standard, sorse l’Unione monetaria scandinava, che non si contrappose certamente all’Unione monetaria latina. La Svezia e la Danimarca e due anni dopo anche la Norvegia si costituirono in unione monetaria, con a base la corona d’oro. Questi tre paesi entrarono quindi in regime aureo, avendo un interscambio gravitante verso la Gran Bretagna in regime aureo dal 1821 e verso la Germania. La circolazione delle monete divisionarie interne, imperniata sulla corona d’argento, fu regolata da norme particolari. L’unione cessò praticamente di funzionare con lo scoppio della prima guerra mondiale.