UMOA

Acr. di: Union Monétaire Ouest Africaine (ingl. West African Monetary Union-WAMU). Unione monetaria istituita con trattato del 12.5.1962, tra Bénin, Burkina Faso, Côte d’Ivoire, Mauritania, Niger, Sénégal. Il trattato è stato sostituito dal trattato 14.11.1973 al quale non ha aderito la Mauritania che ha quindi abbandonato l’Unione in quell’anno. Sono successivamente entrati nell’UMOA il Togo il 27.11.1973, il Mali nel giugno 1984 e la GuineaBissau il 2.5.1997. Attualmente fanno parte dell’UMOA gli otto Paesi dell’Africa occidentale dell’area del franco francese (q.v. per gli effetti del passaggio all’euro). L’UMOA è parte dell’UEMOA (Union Économique et Monétaire Ouest Africaine) istituita nel 1994. L’istituto di emissione dell’UMOA è la Banque Centrale des Etats de l’Afrique de l’Ouest (BCEAO). La normativa bancaria è predisposta dalla BCEAO, mentre la vigilanza è esercitata dalla Commission Bancaire, costituita il 24.4.1990 e presieduta dal Governatore della BCEAO. La BCEAO supporta inoltre la Commission Bancaire con i servizi di segretariato.