TASSO DI COMPENSAZIONE

Cambio preso a base per il regolamento dei rapporti di debito e credito sull’estero, in regime di compensazione generale. Quest’ultimo è caratterizzato dal fatto che gli importatori versano o si impegnano a versare alla cassa di compensazione del proprio Paese ed in moneta nazionale il controvalore delle merci importate, mentre le somme così raccolte costituiscono il fondo da cui la cassa medesima preleva gli importi necessari per effettuare agli esportatori nazionali il pagamento delle merci esportate in un altro paese. In tale regime è necessario fissare negli accordi di compensazione le norme da seguire per la reciprocaconversione delle monete che può essere prestabilita in base alle quotazioni equivalenti, al corso ufficiale dei cambi o in base alla paritàoro legale. Si applica negli accordi di clearing e nelle politiche comunitarie di sostegno dell’agricoltura (PAC: v.Agenda 2000).