TALLERO SLOVENO

Codice ISO: SIT. Con il riconoscimento della sovranità nazionale e dell’indipendenza dagli altri Stati della Repubblica democratica e federale della Jugoslavia, la Slovenia ha emesso nell’ottobre del 1991 la sua propria moneta denominata tallero, come la vecchia e forte moneta dell’impero asburgico sotto Maria Teresa d’Austria. Rimasta ai margini della lotta che ha coinvolto gli altri stati della Federazione iugoslava, la Slovenia si è avvalsa delle migliori condizioni economiche degli altri stati fratelli. Il dinaro iugoslavo è stato sostituto e la nuova moneta è stata lasciata libera di fluttuare onde dare al mercato le indicazioni necessarie per un cambio realistico e non effimero. Il mercato però non ha mostrato di dare al tallero sloveno la patente dimoneta forte. La moneta slovena si è comportata all’incirca come il fiorino ungherese. Alla fine degli anni ’90 il dollaro quotava 240 talleri e ne occorrevano circa 220 per euro.