SWITCH

1. Termine utilizzato nel linguaggio borsistico per indicare un arbitraggio fra diversi titoli. Compie uno switch l’investitore che vende un’azione per acquistare un’obbligazione, ovvero vende azioni di una società per acquistare azioni di un’altra società.

2. Passaggio attuato da un investitore da un fondo comune d’investimento a un altro fondo per riallocare il patrimonio secondo nuove preferenze motivate da mutamenti avvenuti o attesi nei mercati finanziari o da cambiamenti nei propri obiettivi. Se lo switch avviene nell’ambito di fondi gestiti da una stessa società, specie se l’operazione è all’interno di un umbrella fund, le commissioni possono essere modeste o nulle.