SUPERFICIE

Diritto di edificare e mantenere, al di sopra del suolo altrui, una costruzione di cui si acquista la proprietà. È considerata una forma di proprietà immobiliare (proprietà superfi ciaria) che può avere inizio o da una concessione ad aedificandum o dall’alienazione di una costruzione già esistente separatamente dalla proprietà del suolo. Nel primo caso il diritto del superficiario viene considerato come diritto reale di costruire sul suolo altrui; nel secondo caso come una servitù a favore del titolare e a carico del proprietario del suolo. L’estinzione del diritto di superficie, per decorso del termine (se costituita a termine) o per altro motivo, comporta l’acquisto della proprietà della costruzione da parte del proprietario del suolo. Il superficiario ha la libera disponibilità della costruzione che costituisce una proprietà separata; può pertanto alienarla o costituire su di essa diritti reali. Peraltro, se il diritto di superficie venne costituito a tempo determinato, alla scadenza di questo viene meno il diritto del saperficiario e si estinguono i diritti reali. Al contrario i diritti reali costituiti sul suolo, per laforza espansiva che è propria dell’accessione, si estendono alla costruzione. Il perimento della costruzione, se non stabilito diversamente, non estingue il diritto di superficie; la costruzione,infatti, pur derivando dal diritto di superficie non si confonde con esso. Il superficiario può quindi ricostruire sul suolo, se è ancora titolare del diritto di superficie concessogli.