SOTTO LA PARI

Corso o prezzo di negoziazione di titoli pubblici e privati e dei cambi inferiori ad uri determinato prezzo base. Quest’ultimo è rappresentato, per i titoli, dal loro valore nominale. Si parla, quindi, rispettivamente di quotazione sotto la pari o di emissione sotto la pari per significare che il corso o il prezzo di emissione di un titolo sono inferiori al valore nominale di esse. Le azioni non possono essere emesse sotto la pari (art. 2346 c.c.). Per i cambi esteri, un corso di cambio viene definito sotto la pari se è più basso della parità base tra le valute considerate. Per i riporti, infine, la dizione sotto la pari indica che il prezzo pagato dal riportato per riottenere i titoli a termine è inferiore alla somma corrisposta a pronti dal riportatore.