SISTEMA BANCARIO

Insieme delle banche operanti in un dato Paese. In Italia in luogo di sistema bancario si distingueva, fino alla riforma del TUBC, tra sistema bancario e sistema creditizio. Per effetto della specializzazione bancaria imposta dalla l.b. 1936 esisteva infatti una distinzione tra aziende di credito e istituti di credito speciale, caratterizzati questi ultimi da un’operatività su scadenze superiori a 18 mesi, ovvero nel medio e lungo termine. L’insieme delle aziende di credito costituiva il sistema bancario propriamente detto, che con l’aggregazione degli istituti di credito speciale costituiva il sistema creditizio. In altri paesi dove da sempre tradizionalmente non esiste una distinzione su base temporale dell’operatività degli intermediari, si è sempre parlato soltanto di sistema bancario composto dall’insieme delle banche, ovvero degli intermediari che congiuntamente effettuano raccolta di depositi dal pubblico e l’erogazione del credito senza limitazioni nelle scadenze delle operazioni effettuate. Negli ultimi dieci anno il principio di specializzazione bancaria è venuto meno (a cominciare dal d.lg. 14.12.1992 n. 481) e con esso è venuta meno la necessita di distinguere un sistema finanziario da un sistema bancario. L’insieme delle banche operanti nel nostro Paese è oggi denominato soltanto come sistema bancario, mentre il concetto di sistema creditizio si è esteso a comprendere anche il parabancario fortemente sviluppatosi negli ultimi vent’anni.