SECONDA FIRMA

Requisito formale richiesto dalle norme interne della banca per i propri atti. Nell’organizzazione interna degli istituti di credito, infatti, sia nelle sedi che nelle succursali ed agenzie, il potere di firma, di regola, spetta congiuntamente a due funzionari, dei quali almeno uno deve essere direttore o vice direttore (prima firma), mentre l’altro può essere anche un semplice procuratore (seconda firma). Per gli atti più comuni e di minore importanza si va, peraltro, affermando la tendenza di ritenere sufficiente la firma di un solo funzionario.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×