SCUDO FISCALE

Disciplina introdotta con l. 23.11.2001, n. 409, che consente a determinati soggetti (es. persone fisiche, enti non commerciali), al verificarsi di certe condizioni, il rimpatrio di denaro ed altre attività finanziarie detenute all’estero senza l’osservanza delle disposizioni di legge, previa presentazione di apposita dichiarazione riservata. È altresì consentita la regolarizzazione delle attività, finanziariee non, che si mantengono all’estero. La predetta disciplina ha efficacia temporalmente limitata. Il rimpatrio/regolarizzazione avviene a fronte del pagamento della somma del 2,5% dell’importo dichiarato delle attività medesime, ovvero della sottoscrizione di titoli di Stato con tasso di interesse tale da rendere equivalente alla somma dovuta il differenziale tra il valore nominale e la quotazione di mercato.