SCOPERTO RECIPROCO

Contratto tra due soggetti in rapporto d’affari, i quali stabiliscono di annotare in un conto i crediti reciproci e di regolare le rispettive obbligazioni non ad ogni singola operazione, ma al saldo. Sino al limite fissato avviene, di fatto, una sorta di reciprocità di credito, che si esercita soprattutto tra banche, e che indica nei loro rapporti il livello di eccedenza ammesso sulle disponibilità.