SCADENZA ADEGUATA

  • Stampa

Detta anche adeguato di tempo. Epoca in relazione alla quale si sostituisce a un gruppo di capitali, esigibili a scadenze diverse e che maturano interessi allo stesso saggio, un capitale unico di valore nominale uguale alla somma dei singoli capitali. Serve per trovare il giorno nel quale si può pagare, o riscuotere secondo il caso, un unico capitale che si sostituisce a più debiti, o a più crediti, con scadenze diverse. Quando alla stessa data n, i capitali C1, C2, C3, …, Cn, si considerano rispettivamente investiti per un tempo t1, t2, t3, …, tn la scadenza adeguata si ottiene:

  Ct
t =  ——
  C
M1, M2, M3,… Mn Vi, Vz, V3,… VnyxC = Ci + C2 +… + Cna) b)c)

a) Nel regime dell’interesse semplice si ha:

  n   n
  Chth   Chth
  h=1   h=1
y =  ———; x   ———
  n   n
  Ch    Ch
  h=1   h=1

b) Nel regime dell’interesse composto si ha:  

      n               n    
  1n Chvth - 1n Ch    
      h=1        h=1            n
y,x =  ——————— , oppure y,x Chth
                        1nv           h=1

c) Nel regime dello sconto commerciale si ha:

  n   n
  Chth   Chth
  h=1   h=1
y ————; x= ————
  n   n
  Ch    Ch 
  h=1   h=1

Caso particolare della scadenza adeguata è la scadenza media.