SALVO ERRORI E OMISSIONI

Acr.: s.e.o. Clausola solitamente inserita in calce a fatture, ricevute, conti, note di accredito o di addebito, estratti-conto e simili, mediante la quale l’emittente dei documenti sopra citati avverte esplicitamente il destinatario degli stessi che l’importo da essi risultante deve considerarsi suscettibile di rettifica qualora siano presenti errori materiali di calcolo o errori costituiti dall’esclusione (o dall’inserimento) di determinatepartite che facciano (o non) parte del conteggio riportato. L’uso della citata clausola è soprattutto dettato da ragioni pratiche ed è frutto di una prassi abituale, poiché l’esistenza (o l’inesistenza) di essa nel documento non vale a modificare la regola giuridica secondo la quale è sempre possibile pretendere la correzione di conteggi errati.