REGOLAMENTO INTERMEDIARI

E’ comunemente denominato tra gli operatori “Regolamento Intermediari”  il Regolamento - adottato con delibera n. 16190 del 29 ottobre 2007 e successive modificazioni, concernente la disciplina degli intermediari  - di attuazione del TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA-TUF.
L’ultima versione del Regolamento Intermediari è aggiornata con la delibera n.17581 del 3 dicembre 2010.
Il Regolamento è diviso in nove libri:
il primo è dedicato alle “fonti normative ed alle definizioni”.
Il secondo libro è denominato “autorizzazioni delle sim e delle imprese di investimento extracomunitarie e procedure per la prestazione dei servizi e delle attività di investimento in Italia da parte di imprese comunitarie”.
Il terzo libro disciplina le “prestazione dei servizi e delle attività di investimento e dei servizi accessori”
Il quarto libro è relativo alla “prestazione del servizio di gestione collettiva del risparmio e commercializzazione di Oicr”.
Il quinto disciplina l’”offerta fuori sede / promozione e collocamento a distanza.
Il sesto è dedicata alla “distribuzione di prodotti finanziari emessi da banche e imprese di assicurazioni”.
Il settimo libro è relativo alle “disposizioni in materia di finanza etica o socialmente responsabile”.
L’ottavo è relativo all’”albo e attività dei promotori finanziari”.
Infine, il nono libro disciplina l’”entrata in vigore e le disposizioni transitorie”.
Il Regolamento intermediari include anche quattro allegati, quali:
All. 1 – Schema di programma concernente l’attività iniziale
 All. 2 – Disciplina relativa ai requisiti di onorabilità degli esponenti aziendali e dei responsabili delle succursali nonché dei partecipanti al capitale.
 All. 3 – Clienti professionali privati
 All. 4 – Comunicazione informativa sulle principali regole di comportamento del promotore finanziario nei confronti del cliente o dei potenziali clienti
 
Assonebb 2012 Marco Monaco Sorge