RINNOVO DI UN CREDITO

Differimento della scadenza di adempimento di un’obbligazione pecuniaria. Il rinnovo di un credito non muta il rapporto, a differenza della novazione che ne consente uno nuovo, sostituendone i soggetti o l’oggetto. Di solito il debitore corrisponde, al momento del rinnovo, una parte del debito ed il rinnovo viene concesso per la differenza, più gli interessi calcolati su questa al saggio convenuto fino alla nuova scadenza.