RIMESSA CONTINUATA

Modo di regolamento dei debiti tra operatori residenti in piazze estere. Il debitore trasferisce la divisa a un intermediario, di solito una banca, di una piazza estera nella valuta di quest’ultima e l’intermediario, dopo aver convertito la divisa nella valuta del creditore, compie la rimessa a quest’ultimo. Si tratta di un’operazione di cambio indiretto con piazza operante, che costituisce, in regime di cambi liberi, un’alternativa alla rimessa diretta, alla tratta diretta (v. rimessa) alla tratta e rimessa ed alla rimessa e tratta. L’alternativa può anche essere presa in considerazione a puri fini speculativi, e cioè senza la necessità di un debito in valuta estera da pagare o di un credito in valuta estera da esigere.