RICICLAGGIO

Serie di condotte, tra le quali figurano la conversione, il trasferimento, la dissimulazione o la contraffazione dell’origine o della destinazione di beni proventi di attività illecite. Il riciclaggio di denaro "sporco" è un fenomeno strettamente legato all’integrazione dei mercati finanziari ed ha una natura internazionale, in quanto l’occultamento della provenienza dei capitali illegali è agevolato dallo sfruttamento di giurisdizioni caratterizzate da una debolezza normativa. Pertanto si è resa necessaria la definizione di un efficace modello di compliance mediante la creazione di una rete globale antiriciclaggio. I principali standard sono stati definiti dal GAFI (Gruppo d’Azione Finanziaria Internazionale), l’organo intergovernativo nato nel 1989 con lo scopo di monitorare la diffusione dell'azione di contrasto al fenomeno criminoso, a livello internazionale. Esso comprende 34 paesi membri e la Commissione Europea e si avvale della consulenza di importanti organismi coinvolti nella lotta al riciclaggio. Nel corso degli anni gli standard del GAFI cui gli stati devono attenersi sono stati più volte rivisitati per ampliare la gamma di reati cd. presupposti tra cui, a seguito degli attentati dell’11 settembre 2001, è stato annoverato anche il finanziamento del terrorismo. La normativa antiriciclaggio contiene il complesso di misure adottate a livello nazionale e internazionale per criminalizzare le azioni volte a sfruttare il sistema finanziario a scopo di riciclaggio. 
Redattori: Redazione, Bianca GIANNINI
© 2010 ASSONEBB