RENDIMENTO DEGLI INVESTIMENTI

Misura dell’efficienza economica delle immobilizzazioni data concettualmente dal rapporto (R - C)/I dove, per un dato periodo (solitamente l’esercizio), R sono i ricavi, C i costi e I gli investimenti netti. È calcolabile tanto su base storica (p.e. un certo esercizio, o il periodo più lungo dall’inizio al termine dell’operatività di un piano di investimento), quanto sulla base delle attese per il futuro, cioè sulla base del budget di un esercizio o di un piano di investimento o di ristrutturazione di più lungo periodo. Nell’analisi di bilancio costituisce un indice caratteristico conosciuto con la sigla ROI (return on investment). Un modo diverso di utilizzo (e di computo) del concetto di rendimento degli investimenti si ha nella valutazione degli investimenti, dove i metodi evoluti dell’analisi costi-benefici procedono attualizzando i flussi di costi e ricavi per il periodo di vita economica dell’investimento, oppure confrontando il tasso interno di rendimento (v. IRR).