RENDICONTO GENERALE DELLO STATO

Il rendiconto generale dell’esercizio scaduto il 31 dicembre è compilato dalla Ragioneria generale ed è trasmesso alla Corte dei conti entro il 31 maggio a cura del Ragioniere generale dello Stato. La Corte, parificato il rendiconto, lo trasmette al Ministro dell’economia e delle finanze per la successiva presentazione al Parlamento entro il 30 giugno. Il documento è corredato da una nota preliminare, espone i risultati della gestione dell’esercizio finanziario, è suddiviso in conto del bilancio e conto generale del patrimonio a valore e contiene diversi altri allegati, tra i quali il conto del Tesoro. Il rendiconto è approvato con legge.