RATEO PASSIVO

Voce finanziaria passiva, facente parte delle scritture di assestamento, che costituisce la contropartita di una quota di costo maturata nell’esercizio ma che dovrà essere liquidata in quello successivo. Tipicoesempio, nella gestione bancaria, sono gli interessi sui depositi con vincolo a cavallo tra due periodi amministrativi. Al termine del primo si procede ad addebitare al conto economico interessi passivi sui depositi e ad accreditare il conto finanziario ratei passivi, per la quota di interessi maturati dall’accensione del deposito al 31 dicembre.