PIATTAFORMA GLOBALE

  • Stampa

Paese che, nell’ambito di un dato settore industriale in cui un’impresa opera, rappresenti di per sé un vantaggio ai fini della competizione globale, ovverouna base per agire globalmente. Il peso che un Paese assume nel contribuire al successo di un’impresa a livello internazionale e quindi la bontà di una piattaforma globale dipendono da due elementi basilari: il vantaggio comparato (fattori disponibili in un Paese per attuare determinate rilevanti attività, come tecnici o infrastrutture avanzate) e l’interazione tra le caratteristiche dell’offerta, della domanda e delle condizioni operative locali, in relazione alle economie di scala e di apprendimento. In linea generale, un concorrente globale con base in un dato Paese può trarre tre tipi di vantaggi competitivi dalla domanda e dalle condizioni operative locali: a) la possibilità di individuare il momento opportuno per rispondere per primo ai bisogni che sorgono in un certo ambito locale, anticipando i concorrenti con una prima mossa e conseguendo un determinato know-how traducibile successivamente in vantaggi di scala e di apprendimento nel processo verso una dimensione globale; b) la motivazione a progredire rapidamente nella curva di apprendimento al fine di soddisfare una clientela raffinata e contrattualmente potente, di risolvere casi difficili, di fronteggiare imprese locali concorrenti; c) la disponibilità di un mercato per le varietà di prodotti che potranno successivamente essere domandati da mercati internazionali.