ORDINE DI ACCREDITAMENTO

Disponibilità di somme, a favore di propri clienti, che le banche possono autorizzare presso banche corrispondenti. Le somme sono messe a disposizione senza che i clienti posseggano delle credenziali o titoli analoghi. Sarà suffi- ciente che i beneficiari si facciano riconoscere dalle banche corrispondenti, con i mezzi solitamente in uso, come il controllo della firma precedentemente spedita dalla banca che hadisposto l’accredito; oppure con l’esibizione, da parte del cliente, del documento-contratto comprovante l’avvenuta apertura di credito. Tali operazioni sono note con il nome di ordini di accreditamento semplici: esse vengono effettuate dalle grandi banche corrispondenti, anche di paesi esteri. Gli ordini di accreditamento possono riferirsi a crediti: giornalieri e mensili, se i pagamenti devono essere effettuati entro un giorno o un mese, e generalmente, entro limiti di somma; illimitati, quando i pagamenti possono avvenire dietro richiesta degli intestatari del conto e senza limitazione di somma. Con ordine di accreditamento si indica anche l’accensione di un conto presso un ufficio provinciale del Tesoro, a favore di un funzionario delegato, per il pagamento di alcune spese dello Stato. Questo accredito è previsto per i casi nei quali non è possibile emettere un ordine di pagamento, oppure un mandato, direttamente al creditore.