ORDINE DEL GIORNO

Elenco delle materie ed argomenti da trattare nel corso di un’assemblea. Deve essere indicato nell’avviso di convocazione e formulato in modo sufficientemente analitico, al fine di consentire la precisa individuazione degli argomenti da trattare e delimitare la competenza dell’assemblea, impedendola discussione e deliberazione su materie ulteriori e diverse. In giurisprudenza si ritiene che, ai fini della regolarità dell’ordine del giorno, esso debba consentire “un’identificazione sintetica purché chiara e non ambigua, specifi- ca e non generica” degli argomenti da trattare. Sono comunque consentite le delibere su materie strettamente correlate ed accessorie rispetto a quelle indicate nell’ordine del giorno, come p.e. la delibera sull’azione di responsabilità contro gli amministratori ed i sindaci, adottabile nel corso della discussione sul bilancio, ai sensi dell’art. 2393, comma 2, c.c., norma che, perciò, si ritiene espressione di un principio piùgenerale.