ORDINE CON LIMITE DI PREZZO

Anche: a prezzo determinato o vincolato. Ordine di borsa di acquisto o di vendita in cui vengono riportati la quantità richiesta ed è stabilito un limite entro il quale l’intermediario può dare corso all’operazione. Si tratta di un prezzo minimo perle vendite e di un prezzo massimo per gli acquisti, per cui (essendo sottintesa in quest’ordine la clausola salvo meglio) l’agente può eseguire specie se riesce a spuntare condizioni più favorevoli. Gli ordini con limite di prezzo possono essere al lordo o al netto, a seconda che i prezzi siano o meno comprensivi della provvigione spettante all’intermediario. In mancanza di qualsiasi indicazione, vengono eseguiti al lordo. L’ordine con limite di prezzo può essere riferito all’apertura o al listino. V. anche stop-loss.