OPERAZIONI TRA CORRISPONDENTI

Insieme di atti e rapporti bancari relativi ad accordi preventivi intercorsi fra corrispondenti anche residenti in piazze diverse allo scopo di seguire lo svolgimento dei servizi commerciali richiesti dalla clientela. Le banche, instaurando rapporti di corrispondenza, cercano di offrire alla clientela una gamma sempre più vasta di servizi. Spesso, ai fini della concorrenza con altre ban- che locali, assume importanza l’ampiezza della rete di corrispondenti. Può, inoltre, risultare un efficace mezzo per acquisire nuovi clienti locali che inizialmente entrano in contatto con la banca in conseguenza di rapporti intrattenuti ori l’istituto corrispondente. Fra le banche che realizzano tali accordi di corrispondenza, si stipulano le condizioni, reciproche, o meno, alle quali si renderanno i servizi. Di solito l’analisi di tali condizioni è piuttosto dettagliata. Tutte le operazioni compiute per conto di un corrispondente vengono addebitate a questo per le spese relative sopportate. Le principali operazioni tra corrispondenti riguardano: versamenti e cheques, ordini di pagamento da effettuarsi contro ritiro di documenti, pagamenti su lettere di credito, disposizioni con cheques, giroconti con le filiali, servizio effetti, incasso cedole e titoli estratti, aperture di credito, avalli e fideiussioni, ordini di borsa su titoli.