ON CALL

Tipo di negoziazione mercantile in uso nei mercati nord americani e particolarmente nel commercio dei cotoni e dei cereali. Mediante tale negoziazione gli esportatori lancianopubblicamente offerte di merce basandosi, nella determinazione del prezzo offerto, sulle quotazioni del mercato “a termine” del posto. In tale offerta di fatto tramutano le quotazioni “a termine” in offerte “in effettivo” CIF (tutte le negoziazioni on call prevedono il prezzo CIF); tale quotazione si ottiene aggiungendo alla quotazione dell’a termine i costi (nolo, assicurazioni ecc.) e l’utile dell’operazione. Al fine di coprirsi dal rischio di una variazione di costo nel mercato dell’”a termine” l’esportatore fissa nell’offerta soltanto la quota di prezzo (on) che dovrà essere aggiunta alla quotazione che la merce avrà nel mercato “a termine” ad una certa data fissa indicativamente nell’offerta. In tale offerta viene anche fissata la data entro la quale il compratore dovrà effettuare la chiamata (call detto anche richiamo) con cui fisserà la data di riferimento del prezzo correlativamente a quello esposto nel mercato “a termine” appunto nella data indicata.