NASDAQ

Acr. di: National Association of Securities Dealers Automated Quotes. Mercato azionario telematico USA con una filiale estera (Nasdaq Canada) aperto nel 1971 dalla NASD® (National Association of Securities Dealers). È costituito da una rete telematica ad alta tecnologia che collega tra loro i partecipanti e facilita scambi e controlli sulle negoziazioni dei titoli. Nel 1999 ha sorpassato il NYSE per volume di contrattazioni. Nel 1997 Nel 2000 è stato organizzato in forma societaria per azioni. Cuore del NASDAQ sono i market maker (oltre 500 ditte), chiamati anche dealer, tenuti a inserire in rete i loro bid and ask price che devono essere vedibili e accessibili per ogni partecipante alle negoziazioni. Inoltre il NASDAQ è connesso con i circuiti alternativi, gli ECN utilizzabili direttamente dagli investitori (ma che, a differenza dal NASDAQ, operano solo come veicolo di ordini). Il NASDAQ è regolamentato e invigilato dal NASD®. Ha inoltre al suo interno una struttura di autoregolamentazione che fa uso di sofi- sticati sistemi di sorveglianza computerizzata e che fa capo al Nasdaq MarketWatch Department, distinto i due sezioni: StockWatch (cui le società quotate devono comunicare prontamente le news e ogni altro materiale informativo che esse diffondono; questi sono esaminati dall’Ufficio che può sospenderne la diffusione) e TradeWatch (cura in tempo reale il monitoraggio delle negoziazioni). I titoli oggi listati al NASDAQ sono circa 4.100 comprendenti le principali società mondiali. Tentativi di espandersi in Europa e in Giappone sono falliti. Nasdaq Europe, costituito nel 2001 per rilevare le attività di Easdaq, è stato chiuso nel giugno 2003.Nasaq Deutschland, aperto nel marzo 2003 ha durato fino all’agosto successivo. L’insediamento in Giappone nel 1999 con Nasdaq Japan è stato abbandonato nell’agosto 2002.