Major Groups

Nel 1992, durante la Conferenza delle Organizzazione delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Ambientale (UNCED), più nota come “Earth Summit”, si è giunti alla conclusione che i governi da soli non potevano raggiungere lo sviluppo sostenibile, ma che c’era bisogno della partecipazione attiva di tutti i settori della società e di tutti i tipi di persone – consumatori, operai, uomini d’affari, contadini, studenti, insegnanti, ricercatori, attivisti, comunità locali, e altre comunità di interesse.

A tale scopo, i governi hanno adottato l’Agenda 21, un piano d’azione mirato a raggiungere uno sviluppo sostenibile, nel quale sono formalizzati 9 di questi gruppi come categorie omnicomprensive attraverso le quali tutti i cittadini possono prendere parte alle iniziative delle Nazioni Uniti atte al raggiungimento di uno sviluppo sostenibile.

Questi sono ufficialmente denominati “Major Groups” e comprendono: settore privato e imprese, giovani, settore agricolo, popolazioni indigene, amministrazioni e autorità locali, organizzazioni non governative, comunità scientifica e tecnologica, donne, sindacati e lavoratori.

Il Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) ritiene che l’impegno e il coinvolgimento genuino di tutti i gruppi sociali sia fondamentale per l’effettiva attuazione degli obiettivi, delle politiche e dei meccanismi nel campo dell’ambiente e dello sviluppo. Perciò qualsiasi politica, definizione o regola che interessi la partecipazione di organizzazioni non governative al lavoro delle Nazioni Unite e che sia associata all’Agenda 21, deve essere rivolta equamente a tutti i Major Group

UNEP, www.unep.org > UNEP Major Groups and Stakeholders Branch > Major Groups

Redattori: Barbara PANCINO; Emanuele BLASI