METODO À LA LYONNAISE

Criterio in base al quale il capofila di un sindacato di garanzia procede all’accollo dei titoli non classati ai partecipanti al sindacato stesso. È così denominato in quanto fu inizialmente seguito dal Crédit Lyonnais. Secondo tale criterio, ogni partecipante è tenuto a rispondere dell’esito del collocamento solo entro i limiti della propria quota di partecipazione al sindacato; sarà, cioè, obbligato ad accollarsi i titoli non sottoscritti solo se avrà collocato un numero di titoli inferiore a quello corrispondente alla propria quota, ma non sarà chiamato a rispondere dell’eventuale insuccesso dell’attività di collocamento svolta dagli altri partecipanti al sindacato. La responsabilità dei singoli membri, quindi, trova un limite superiore rappresentato dall’entità della quota di emissione da essi garantita.