MAGISTRATURA

Complesso di organi che amministrano la giustizia e che esercitano, quindi, la funzione giurisdizionale. Ne fanno parte í magistrati di carriera, che hanno un rapportodi pubblico impiego, e i magistrati onorari (giudici di pace) la cui attività è caratterizzata dalla temporaneità e dalla gratuità. Non sono, invece, magistrati i cittadini chiamati ad esercitare occasionalmente funzioni giurisdizionali, quali i giudici popolari delle corti d’assise, i componenti privati dei tribunali per i minorenni, gli esperti delle sezioni specializzate agrarie presso i tribunali. La magistratura è divisa in tre ordini che hanno competenze diverse e ordinamento proprio, pur mantenendo alcuni collegamentie affinità. Il primo ordine è composto dai magistrati ordinari (o dell’ordine giudiziario), che esercitano la giurisdizione ordinaria, civile e penale, ivi compreso l’ufficio del pubblico ministero. Il secondo ordine è composto dallamagistratura amministrativa: Consiglio di Stato, Tribunali Amministrativi Regionali (TAR), Corte dei conti, Tribunali delle acque. Al terzo ordine appartengono i magistrati militari. La magistratura costituisce un potere autonomo, distinto ed indipendente dagli altri poteri dello Stato. Per garantire l’indipendenza dei giudici ordinari, la Costituzione dispone che gli stessi sono soggetti soltanto alla legge e che non possono essere dispensati o sospesi dal servizio se non in seguito a decisione del Consiglio superiore della magistratura.